Articoli

FAMILY DAY , GIORNO DELLA VERGOGNA BORGHESE

13 Maggio 2007
note: Festeggiatelo con un elenco dei delitti commessi in seno alla famiglia: madri che uccidono i figli, figli che uccidono le madri, coniugi che si ammazzano tra loro

Il papa non ci deve alcuna spiegazione. Può dire e sostenere tutto quello gli pare. Ma Berlusconi, Mastella, Rutelli, Buttiglione e gli altri papa boys - tra un affare e l'altro, tra una speculazione e l'altra - una spiegazione ce la devono dare. Ci devono spiegare perchè ogni volta che una persona sposata viene uccisa il primo sospettato è sempre il coniuge, se non il figlio o qualche altro stretto parente; e se è un bambino ad essere ucciso la prima persona indagata è la madre. Con risultati che hanno ampiamente dimostrato il fondamento di tale "pregiudizio". Per non parlare dell'altissima percentuale di delitti, anche sessuali, all'interno della famiglia.

E sarebbe questo il cardine morale, il punto fermo della società civile?

Il papa è libero di pensarlo, è nel suo diritto. Ma Berlusconi e gli altri papa boys della sua squadra dovrebbero solo nascondersi. Vergogna.